Continua il nostro approfondimento su come smacchiare tappeti, moquette e tessuti in generale ricorrendo a prodotti comuni ed economici.

Come abbiamo visto in precedenza è possibile togliere le macchie dalle superfici tessili non ricorrendo sempre ai prodotti chimici. Anche se non sempre è garantita la completa asportazione della macchia l’importante è intervenire nel breve periodo.
Appena la macchia cade su tappeti o moquette interveniamo subito, armiamoci di pazienza e asportiamo il più possibile, il residuo sarà più facile da togliere se non si secca. Ma analizziamo ora altre tipologie di macchie rispetto a quelle viste in precedenza:

– Erba: Su una moquette o tappeto in lana tamponare con un panno imbevuto di acqua con aggiunta di acqua ossigenata. Se il tessuto non scolorisce ripetere l’operazione aumentando la concentrazione. Su moquette o tappeti sintetici tamponare con dell’alcool a 90°. Possibilmente usare l’apposito detergente per moquette a schiuma per lavare la zona.

– Birra: Per questo tipo di macchie è indicato l’utilizzo di un detergente per il lavaggio degli indumenti delicati.

– Cere e lucidi: Stendere sulla macchia un foglio di carta assorbente e poi passarvi sopra con un ferro da stiro tiepido, senza appoggiarlo. A ogni passaggio del ferro da stiro spostare la carta assorbente dal tappeto o dalla moquette finché la macchia non risulterà fusa e assorbita. Qualora ciò non bastasse munirsi di benzina smacchiante.

– Smalto per unghie: In generale intervenire con uno straccio bianco imbevuto di alcool a 90° e tamponare la macchia. Sui rivestimenti sintetici, artificiali o in lana tamponare la macchia con un batuffolo di cotone imbevuto di acetone puro, eseguire prima una prova su un angolo nascosto. Alcuni tessuti artificiali infatti fondono a contatto con l’acetone.

– Colla: Innanzitutto è bene sottolineare che le colle sono di vario tipo ed è necessario aver presente la loro composizione per essere sicuri di asportare il residuo. In generale su moquette e tappeti la macchia si può alleggerire usando dell’acqua fredda. Per migliorare poi il risultato tamponare con un panno bianco imbevuto di aceto. Risciacquare quindi con acqua fredda contenente un cucchiaio di acqua ossigenata. Eseguire sempre un piccolo test su una parte nascosta.

Soddisfatti dei nostri consigli? Scriveteci se avete necessità di chiarire come si fa a eliminare alcune macchie che non abbiamo menzionato.