Siete stati previdenti, ma ciò non è bastato per evitare che l’auto rimanesse linda e pulita come quando l’avete guidata per la prima volta. Il vizio di fumare in auto è poi difficile da togliere, almeno quanto l’odore residuo di fumo che impregna l’abitacolo e i sedili.

Per combattere questi cattivi odori, non troppo radicati, potete tranquillamente procedere ad una “pulizia dell’auto fai da te” avendo cura di utilizzare i prodotti giusti. Ve ne consigliamo un paio, assieme a qualche trucco per migliorarne le prestazioni.

La prima cosa importante da ricordare per una perfetta pulizia dell’auto fai da te è di seguire un piano ben preciso. Spesso infatti i cattivi odori all’interno dell’abitacolo continuano ad aleggiare a causa di una pulizia non proprio da manuale. Vediamo quindi i passaggi da seguire:

  1. Aspirate con cura sedili, tappetini e parti plastiche con un aspirapolvere facendo attenzione a non graffiare le superfici e non danneggiare le stoffe. Sbattete bene i tappetini.
  2. Quando la vostra macchina sarà perfettamente pulita da briciole e residui di sporco, passate i sedili con un pulitore a vapore.
  3. A questo punto potrete passare un panno a in microfibra con un detergente neutro, controllando bene le istruzioni e le possibili applicazioni.
  4. Eseguito anche questo passaggio, è il momento di un buon prodotto igienizzante e deodorante per eliminare ogni residuo di cattivo odore.

Quest’ultimo è un prodotto da sfoderare per un risultato che passi anche i test più severi… come quello di “auto per andarla a prendere al primo appuntamento” o il test “passaggio in auto al capo”.

Il neutralizzatore di odori non è il normale profumatore da attaccare al cruscotto, ma uno spray specifico che garantisce un risultato più incisivo.
Ne troverete in commercio vari marchi e varie profumazioni, a volte delle stesse marche dei profumatori, a volte prodotte da aziende in Pulizia. Quelli consigliati da Cerofolini sono, tutti, prodotti che abbiamo visto sul campo che funzionano.
La scelta della profumazione, fra le tante proposte, dipende esclusivamente dal vostro gusto personale.

Questi spray riescono a purificare l’aria all’interno del vostro abitacolo grazie alla potente azione antibatterica ma, a volte, qualche piccolo trucco può facilitare il vostro lavoro: se siete fumatori incalliti, ad esempio, è probabile che anche i vetri interni siano sporchi di residui di fumo. Passateli quindi con uno spray detergente e un panno in microfibra prima di spruzzare il prodotto igienizzante per ottenere un sensibile miglioramento delle condizioni dell’abitacolo.

Eseguire la pulizia dell’auto fai da te, con queste tipologie di prodotti, è abbastanza semplice. I prodotti igienizzanti si possono spruzzare sia nell’abitacolo che direttamente sui tessuti, indipendentemente dal fatto che siano di origine naturale – come la pelle – o sintetica. La distanza ideale da mantenere è di circa una trentina di centimetri.

Ricordatevi di lasciare asciugare il tessuto prima di utilizzare l’autovettura e di seguire sempre con attenzione le istruzioni per ciascun prodotto. Oppure, per un servizio professionale, rivolgetevi al nostro servizio di sanificazione auto.