La lavastoviglie è un elettrodomestico ormai entrato in quasi tutte le nostre case. Ci fa risparmiare tempo ed energie che possiamo poi usare in mille altre azioni molto più interessanti.
Tutto bellissimo certo, ma avete presente quando dopo un po’ di mesi di felice utilizzo cominciate a sentire qualche cattivo odore? I piatti non vengono più puliti come le prime volte? Probabilmente è giunta l’ora di ricompensare la vostra cara lavastoviglie con un bel lavaggio profondo.

Non sapete come fare? Nessun problema, ci pensiamo noi a darvi il consiglio giusto per effettuare la pulizia della lavastoviglie far ritornare la vostra amica come nuova.

PULIRE IL FILTRO

Almeno una volta a settimana pulite il filtro: basta passarlo sotto abbondate acqua corrente e magari strofinarlo con un panno imbevuto di detergente, se i fori sono ostruiti liberateli con uno stuzzicadenti.

PULIRE GLI IRRORATORI

Una volta al mese è buona norma smontare gli irroratori, quei braccetti mobili da cui schizza l’acqua, e controllare se i fori non sono stati ostruiti da residui di cibo o di calcare. Nel caso utilizzate sempre uno stuzzicadenti per rimuovere le incrostazioni.

ELIMINARE IL CALCARE

Il nemico più temibile della nostra lavastoviglie è il calcare. Ricordatevi che prevenire è meglio che curare, quindi ad ogni lavaggio abbiate cura di aggiungere del sale per lavastoviglie nel cestello. In alternativa esistono ottimi prodotti specifici che uniscono all’azione detergente un potere disincrostante al detergente stesso il sale necessario.

Prodotto consigliato: SNOLL
Contattaci per richiederlo

Non usate il sale da cucina perché contiene molti residui che potrebbero danneggiare la vostra lavastoviglie.

RIAVVIO DOPO UN LUNGO PERIODO DI INATTIVITà

Sarà capitato a tutti di star via per un periodo di tempo un po’ lungo, magari per le vacanze. Il consiglio che vi do è di lasciare lo sportello leggermente aperto durante il periodo di inutilizzo, e una volta tornati a casa fare un paio di lavaggi a vuoto mettendo al posto del detergente un bicchiere di aceto.